Rispondi ai tuoi dubbi

Sapevi che la sterilità è un problema di coppia?

Per risolvere un problema, prima bisogna identificarlo. È importante perciò sapere che ci sono molti fattori che influenzano entrambi, sia la donna che l’uomo, che possono spiegare una sterilità. Nel caso di una coppia eterosessuale, per esempio, è importante prendere in considerazione la quantità e la qualità degli ovuli, che si riducono dopo i 35 anni, ma deve essere chiaro che anche la concentrazione e la motilità degli spermatozoi calano con l’età. La sterilità di una coppia può dipendere dalla donna, dall’uomo o da entrambi.

L’assenza di ovulazione o la sua irregolarità, l’endometriosi, le tube bloccate o problemi nell’utero possono essere le cause alla base della sterilità femminile. La scarsità numerica di spermatozoi, una loro limitata motilità o un’apparenza anormale, l’eiaculazione precoce o retrograda o l’impotenza possono essere invece tra le ragioni della sterilità maschile.

Se non rimani incinta dopo 12 mesi di tentativi, cerca aiuto professionale per determinare le cause di sterilità e per avere una proposta di trattamenti utili a superarla.

Sapevi che l’uso di contraccettivi non influisce sulla fertilità?

È una delle leggende che circolano a proposito della fertilità. La ricerca scientifica ha dimostrato che non esiste alcun collegamento tra l’uso di contraccettivi orali (come la pillola, il cerotto o l’anello), o altri tipi di contraccezione come i dispositivi intrauterini e la riduzione della fertilità. Chiedi un consulto al tuo medico, che ti guiderà e chiarirà ogni tuo dubbio.

Sapevi che il tabacco danneggia la fertilità maschile e femminile?

Il tabacco ha effetti negativi sulla fertilità sia per gli uomini che per le donne. Gli esperti sanno che le coppie che fumano hanno meno probabilità di concepire e che, in caso di gravidanza, esistono elevate probabilità di aborto spontaneo o di complicazioni. Il tabacco aumenta il numero delle coppie sterili e riduce le possibilità di gestazione dopo trattamenti di procreazione assistita.

Per gli uomini, il tabacco contribuisce a ridurre il numero degli spermatozoi, la loro motilità e il loro comportamento a causa di alterazioni genetiche. Nelle donne, il tabacco danneggia il funzionamento delle ovaie e può alterare la capacità riproduttiva, così come aumentare significativamente il rischio di complicazioni in gravidanza, come la gravidanza extrauterina e l’aborto spontaneo.

Sai che puoi essere ancora madre dopo una legatura delle tube?

Una nuova situazione personale o un semplice ripensamento può portare la donna a pensare ancora alla maternità pur avendo optato per una contraccezione sostanzialmente definitiva in passato, come la legatura delle tube. È un passo che normalmente si compie dopo aver avuto uno o più figli, ma è possibile concepire ancora in queste circostanze? È possibile.

La legatura delle tube può essere a volte annullata con un altro intervento chirurgico chiamato di riconnessione, che implica la connessione dell’interno delle tube per renderle capaci di svolgere la loro funzionare originaria. Si tratta di una tecnica che viene praticata solo dopo un’attenta analisi medica di ogni specifico caso. Non è sempre una soluzione possibile, o a causa del modo in cui sono state legate le tube o perché, con il passare del tempo, è subentrato un problema ginecologico che restringe le possibilità di ottenere una gravidanza con successo. Per avere un figlio dopo la legatura delle tube, comunque, ci sono altre opzioni oltre alla chirurgia. Si può infatti praticare la fertilizzazione in vitro (FIVET) o l’iniezione intracitoplasmatica degli spermatozoi (ICSI).

Sapevi che lo stress può influire sulle possibilità di rimanere incinta?

Anche se è difficile fornire dati precisi, sempre più esperti e sempre più studi affermano che lo stress interferisce con la fertilità di molte donne, mettendo a repentaglio la loro possibilità di ottenere una gravidanza, e di molti uomini, riducendo la loro produzione di spermatozoi. Nel caso delle donne, lo stress e l’ansia nella ricerca di una gravidanza possono cambiare il ritmo ovulatorio.

In ogni caso, c’è unanimità nella comunità medica su questo tema: nessuno dissocia completamente lo stress dai problemi di infertilità.

La difficoltà nell’ottenere una gravidanza causa spesso nervosismo e ansia. Gli esperti sottolineano l’importanza di sentirsi emotivamente forti prima di affrontare un trattamento di procreazione assistita.

Sapevi che aver avuto un aborto non reduce le possibilità di ottenere un’altra gravidanza?

Vivere un aborto spontaneo è un’esperienza dolorosa ed emotivamente difficile, che non deve però far pensare a future limitazioni fisiche. Solo nei casi in cui vi siano state complicazioni mediche durante l’aborto o se la donna ha già avuto un problema potrebbe essere complicato ottenere una gravidanza in futuro. In caso contrario, gli esperti sottolineano che un aborto non riduce la possibilità di rimanere di nuovo incinta. Di fatto, molte donne che hanno vissuto questa situazione resteranno nuovamente incinte e partoriranno senza problemi. È normale per una donna affrontare una nuova gravidanza dopo un aborto con ansia e paura, ma dal punto di vista fisico non ce n’è motivo. Il numero di donne che soffre di aborti ripetuti (tre o più interruzioni involontarie di gravidanza consecutive) è ridotto. Tuttavia, ci sono fattori che vanno tenuti in considerazione perché possono influenzare le possibilità di avere un aborto spontaneo, come l’età della donna. Le donne più mature hanno più probabilità di avere un aborto.

Sapevi che è possibile concepire con una sola tuba?
Sai che dovresti prendere l’acido folico dal momento in cui cominci a cercare una gravidanza?

Andare dal ginecologo dovrebbe essere il primo passo quando si pianifica una gravidanza, ma spesso non lo è. Molte donne ancora oggi ignorano l’importanza di prepararsi correttamente per questa importante fase della vita, per esempio prendendo acido folico quotidianamente dal momento in cominciano a cercare un figlio. Non aspettare di essere incinta per prendere questo integratore vitaminico.

L’acido folico è una vitamina che si trova naturalmente in alcuni cibi, come spinaci, lenticchie, asparagi e broccoli, ed è essenziale per la corretta formazione del tubo neutrale dell’embrione.

I ginecologi garantiscono la sua assunzione prescrivendo questo integratore vitaminico alle donne che vogliono rimanere incinte. Il tubo neurale si sviluppa all’inizio della gravidanza, quando la donna è di solito ancora ignara di essere incinta, dando poi forma al cervello e al midollo spinale. L’assunzione di un’adeguata quantità di acido folico previene problemi al midollo spinale come la spina bifida. Studi dimostrano che prendere acido folico quotidianamente durante la gravidanza riduce drasticamente il rischio di problemi la tubo neurale.

Sapevi che il cibo influenza la qualità degli spermatozoi?

L’alimentazione dell’uomo influenza direttamente la qualità del liquido seminale e quindi la sua fertilità. Perciò, come le donne, gli uomini che hanno deciso di avere un figlio dovrebbero rivedere le loro abitudini alimentari e correggere quelle che sono errate per incrementare le loro possibilità di generare figli.

Una dieta a base di frutta e verdura, che forniscono antiossidanti, come la vitamina C (direttamente collegata alla qualità degli spermatozoi), di acidi grassi essenziali (come gli Omega 3, che si trovano nel pesce e nelle noci) e di zinco (carni magre e uova) aiuta la capacità riproduttiva maschile.

Sapevi che oltre la metà delle donne rimane incinta entro un anno?

Più della metà delle donne rimane incinta nei primi sei mesi di sesso non protetto e molte altre entro un anno. In generale, gli esperti parlano di sterilità quando una donna non riesce a rimanere incinta dopo 12 mesi in cui ha praticato sesso con regolarità e senza protezioni. Secondo il Libro bianco sociosanitario della Società di fertilità spagnola, si stima che in Spagna il 15 per cento delle coppie in età riproduttiva abbia problemi di infertilità. In questi casi però uno specialista può aiutare molte donne a raggiungere il loro obiettivo attraverso alcune delle attuali tecniche di procreazione assistita.

Sapevi che è consigliato praticare sport lievi in gravidanza?

I ginecologi spesso consigliano alle donne di optare per attività sportive più lievi e di abbandonare temporaneamente gli sforzi molto intensi e le attività che possono portare a grande stanchezza. È riconosciuto che l’esercizio fisico in gravidanza aiuta a controllare il peso e a ridurre la stitichezza tipica di questa fase. Aiuta inoltre la nascita e il recupero della madre dopo il parto. Non tutte le attività però sono indicate e, in generale, i medici consigliano di non praticare sport che richiedono salti o che sono a rischio di caduta e di traumi. Sono raccomandate attività come camminare e nuotare, ancora di più se la madre in attesa le praticava prima di rimanere incinta.

Sapevi che le fasi lunari non influenzano la fertilità o la nascita del bambino?

Non c’è alcuna evidenza scientifica che le fasi lunari possano condizionare la fertilità di una donna o le sue mestruazioni o il momento del parto. Nonostante ciò, è diffusa la credenza che la luna piena provochi un aumento del numero di parti negli ospedali.

Sapevi che hai avuto una diagnosi di sindrome da ovaio policistico corri più rischi di sviluppare il diabete in futuro?

La sindrome dell’ovaio policistico (SOP) è il disordine ormonale più diffuso tra le donne e una delle più frequenti cause di sterilità. Colpisce il 6 per cento delle donne spagnole e di solito è caratterizzato da un’alterazione del ciclo, obesità, una eccessiva produzione di ormoni maschili, con una maggiore quantità di peli sul viso e sul corpo, e alterazioni della funzione dell’insulina, l’ormone che controlla la concentrazione di glucosio nel sangue. Le donne diagnosticate con SOP o PCOS hanno un aumentato rischio di diabete compreso tra 2 e 7. Se hai questo disordine ovarico, devi sapere che puoi prevenire la comparsa del diabete evitando l’obesità, praticando sport con regolarità e mantenendo una dieta bilanciata con pochi grassi e ricca di carboidrati e proteine.

Sapevi che una donna non ovula da un ovaio ogni mese?

È uno degli errori più diffusi in relazione al ciclo mestruale femminile Le donne non ovulano ogni mese da un ovaio. Potresti ovulare nello spesso momento gli ovuli di due mesi diversi. In alcuni casi c’è perfino un’ovulazione simultanea nelle due ovaie, anche se non accade di frequente.

Sapevi che avere mestruazioni regolari non significa essere fertile?

Mestruazioni regolari e fertilità non sempre vanno a braccetto. Il fatto che una donna abbia mestruazioni regolari non significa necessariamente che sia fertile. L’ovulazione regolare, che alla fine conduce alla mestruazione, può avvenire anche se gli ovuli che sono generati non sono di buona qualità. Mestruazioni irregolari, invece, sono legate a doppio filo con problemi di fertilità.

Sai che testicoli non discesi in modo appropriato in un bambino possono provocare infertilità in futuro?

I testicoli sono la parte del sistema riproduttivo maschile che si trova al di fuori dell’addome. Sono sospesi in una borsa chiamata scroto  la loro funzione è quella di produrre lo sperma.

In gravidanza, i testicoli sono all’interno del futuro bambino e scendono poco prima o poco dopo la nascita. Alcune volte, però, questo processo non avviene in modo corretto.

Il problema è più comune nei bambini nati prematuramente e può riguardare entrambi i testicoli.

L’infertilità è una delle conseguenze che possono accompagnare questa disfunzione. È questa una delle ragioni principali per cui si raccomanda un’operazione chirurgica per far scendere i testicoli nello scroto quando il bambino è ancora piccolo, nel caso questo non sia avvenuto nel corso dei primi mesi di vita.

Sapevi che bisogna massimizzare l’igiene dentale in gravidanza?

Un detto popolare riguardante il mondo della gravidanza fa riferimento alla perdita di un pezzo di dente per ogni figlio avuto. Anche se non è vero che i futuri bambini traggono il calcio dai denti della madre, è vero che la gravidanza aumenta il rischio per la donna gravida di avere problemi dentali, come gengiviti e denti danneggiati. Sebbene questo sia dovuto a processi ormonali, la donna incinta o che pianifica una gravidanza può prendere varie precauzioni per prevenire questo e altri problemi. La principale è una perfetta igiene orale, specialmente dopo i pasti, così come il mantenimento di una dieta salutare e bilanciata. Questi sono elementi chiave nella prevenzione di questo tipo di problemi e di altri come la carie, altro rischio per le donne gravide che si verifica a causa dei forti cambiamenti che avvengono nel corpo della donna durante la gravidanza.

Sette pazienti su dieci nel nostro centro raggiungonouna gravidanza al primo tentativo

Realizza il tuo sogno

Trattamenti personalizzati

CONTATTO